• • • SENTIERI • • • SENTIERO VERDE DELL’OGLIO • • • (quarta tappa) SENTIERO VERDE DELL’OGLIO
 
 
 
SENTIERO VERDE DELL’OGLIO (percorso completo)
 
 
Sarnico (ponte) m. 188 – Paratico m. 220 – Capriolo (Cotonificio Niggeler & Kupfer) m. 182 – Palazzolo sull’Oglio (P.zza Roma) m. 165 – Pontoglio m. 145 – Urago d’Oglio m. 135 – Rudiano (Madonna dei Prati) m. 100 – Orzinuovi (ponte per Soncino) m. 80 – Barco m. 75 – Quinzano d’Oglio m. 53 – Pontevico m. 50 – Foce del Mella m. 37 - Ostiano m. 43
 
Sviluppo complessivo 95 chilometri
Tempo di percorrenza ore 28
 
 
SENTIERO VERDE DELL’OGLIO (quarta tappa)
 
Quinzano d’Oglio m. 53 – Monticelli d’Oglio m. 50 – Pontevico m. 50 – Chiesuola (vicinanze) m. 50 – Alfianello (vicinanze) m. 50 - Seniga m. 48 – Regona m. 48 - Foce del Mella m. 37 – Ostiano m. 43
 
Sviluppo complessivo 32 Kilometri
Tempo di percorrenza ore 9
 
 
Descrizione del percorso
 
Come per la tappa precedente, anche questa corrisponde per lunghi tratti alla pista ciclabile per Pontevico.
Il punto di partenza della quarta tappa è fissato in Piazza Garibaldi , da dove ci deve dirigere verso il Municipio.
Quinzano è servita dagli autobus di Trasporti Brescia Sud (tel.: 840.620001) www.bresciatrasporti.it e Adda Trasporti (tel.: 840.620000) www.addatrasporti.it
 
Attraversato viale Gandini, lo si percorre girando a sinistra; si supera il Municipio e si gira subito a destra per via Risorgimento, insieme alla ciclabile.
 
Poco più avanti, si imbocca via Benedetto Croce girando a sinistra, sino alla confluenza con via Cadorna (strada Provinciale) che si percorre girando a destra.
 
Si superano la Roggia Saverona e una Santella, poi si percorre una controstrada in zona artigianale, sempre insieme al percorso ciclabile.
 
Alla fine della controstrada si gira a destra per prendere poco dopo uno “scivolo” in discesa a sinistra che porta ad una strada asfaltata, che si percorre tenendo la destra.
 
Dopo circa un chilometro si arriva e si supera la grande cascina Falivera  (ore 0,40 – 0,40) con una bella Santella Mariana sulla destra.
 
Proseguendo sulla stessa strada si arriva alla cascina Bianca  (ore 0,10 – 0,50), dove si abbandona momentaneamente la ciclabile per Pontevico, prendendo la sterrata a destra e poi subito a sinistra che costeggia un fosso.
 
Sempre costeggiando il fosso, la sterrata arriva ad un arginello, su cui passa una sterrata che si percorre girando a destra e che, con una grossa ansa, conduce in riva all’Oglio.
 
La sterrata si discosta velocemente dal fiume e dopo poche centinaia di metri, dopo avere superato un fosso con un ponte, si gira subito a sinistra costeggiando, dall’altra parte, lo stesso fosso.
 
Si confluisce poi su un’altra sterrata che si deve percorrere girando a destra. Più avanti ad un bivio (che girando a sinistra porterebbe ad un piccolo cimitero) si prosegue diritti.
 
Superata una Santella, al successivo bivio (già in vista di Monticelli d’Oglio che meriterebbe una deviazione, si gira a destra su una sterrata che porta di nuovo all’argine. Qui giunti si gira a sinistra.
 
In breve si arriva al “Porto” di Monticelli d’Oglio (ore 0,40 – 1,30), dove ci si ricongiunge alla Ciclabile.
 
Da questo punto, per raggiungere Pontevico bisogna seguire la pista ciclabile che per 4 chilometri utilizza una strada provinciale con un discreto traffico, con larghezza limitata della carreggiata e senza banchine laterali.
 
Per quanto ovvio si raccomanda la massima prudenza e attenzione!
 
In alternativa al percorso “stradale” si può farsi traghettare con un gommone fino a Pontevico prendendo accordi con Stefano Stanga (tel.: 338.4970549)
 
Lungo il tragitto, lasciata da poco Monticelli, si supera un vecchio mulino, ora abbandonato.
 
Sempre su strada asfaltata si arriva a Pontevico m. 50 (ore 1,10 – 2,40).
 
Arrivati a metà piazza (Mazzini), prendere a sinistra via Cavour, per girare poi su via Zanardelli, e, arrivati all’incrocio con via Monsignor Berenzi, la si percorre girando a sinistra.
 
La si segue anche quando assume il nome di via della Palazzina, uscendo dal paese, insieme alla ciclabile.
 
Si arriva a Chiesuola (frazione di Pontevico) (ore 0,50 – 3,30), da cui si esce seguendo la Strada dei Dossi.
 
Si sottopassa l’autostrada Brescia – Cremona e al successivo incrocio, si gira a destra, sempre insieme alla ciclabile che si abbandonerà definitivamente dopo il ponte sulla Seriola Luzzaga: la ciclabile gira a sinistra verso Alfianello, mentre il nostro percorso, gira a destra verso la vicina Pieve di S. Gottardo  (Comune di Alfianello) (ore 0,50 – 4,20), che peraltro non si raggiunge perché pochi metri prima si gira a sinistra; ma di cui si consiglia la visita .
 
Alfianello è servita dagli autobus di Trasporti Brescia Sud (tel.: 840.620001) www.bresciatrasporti.it
 
Poco dopo avere imboccato la strada di sinistra si supera la Cascina Vigna Bellini e la strada diventa sterrata; fa una curva destra e una a sinistra prima di confluire su strada asfaltata che si percorre andando diritti tenendo la destra.
 
Al successivo bivio si gira a sinistra arrivando alla Cascina Legati , da dove la strada diventa sterrata. Al primo incrocio si gira a destra, mentre al successivo bivio, poco prima dell’argine, si tiene la sinistra, arrivando in breve all’argine.
 
Lo si percorre tenendo la sinistra su sterrata molto inerbita sino ad arrivare ad una posta di caccia, dove si deve prendere una sterrata a sinistra, che al primo bivio si deve girare a sinistra.
Più avanti, la sterrata supera girando a destra la Seriola Mandregola; quando la sterrata curva decisamente a destra, si prosegue diritti su sterrata inerbita che raggiunge velocemente una casetta con laghetto dove si confluisce su sterrata che si deve percorrere girando a sinistra.
 
Raggiunta la strada asfaltata, la si percorre, girando a destra, e, poco prima di uno stop, la si abbandona prendendo una sterrata sulla destra che porta all’argine.
 
Si superano due sbarre, di solito aperte ma, in ogni caso, aggirabili. Dopo essersi allontanati dal fiume si segue la sterrata principale che gira a sinistra aggirando un depuratore e raggiungendo le prime case di Seniga .
 
Si percorre via Molino, poi si gira a destra per via Marconi che porta alla piazza del Chiesa di Seniga (ore 1,30 – 5,50).
 
Seniga è servita dagli autobus di Trasporti Brescia Sud (tel.: 840.620001) www.bresciatrasporti.it
 
Si gira a sinistra per via Roma sino in fondo, per girare poi a destra per via S. Rocco, passando davanti al Municipio. Superata la Chiesa di S. Rocco , si gira a destra per via Manzoni utilizzandone la pista ciclo-pedonale.
 
Raggiunto il Cimitero, dove finisce la pista ci si deve portare alla vicina rotonda per attraversare la Provinciale imboccando la strada per Le Palazzine, abbandonandola quasi subito per prendere una strada asfaltata a destra; anche questa la si percorre per poco perchè, poco prima dell’interruzione, si prende una sterrata a sinistra.
 
La sterrata che va seguita procedendo diritti ai bivi con le sterrate che conducono alle Cascine Roncobone e Tagliata. Ad un successivo bivio si gira a destra seguendo la sterrata chiaramente principale che, poco dopo, raggiunge l’argine.
 
Lasciato l’argine si prosegue diritti, tralasciando le sterrate secondarie, procedendo verso Regona.
 
Poco prima della Cascina Fenil lungo, la sterrata confluisce su strada asfaltata (viale Regona) che si deve percorrere girando a sinistra arrivando in breve a Regona (frazione di Seniga) (ore 1,00 – 6,50).
 
Si percorre sino in fondo viale Regona e si gira a destra su strada solo inizialmente asfaltata uscendo dal paese passando a fianco di aziende agricole. Dopo quasi un kilometro, al bivio si tiene la sinistra verso il vicino Ponte della Barca (ore 0,20 – 7,10), solo ciclopedonale che porta in Provincia di Cremona. Si percorre un sentiero che devia leggermente a sinistra e che confluisce su una sterrata tenendo la sinistra.
 
Poco più avanti, si abbandona la sterrata per prendere a destra la strada arginale con una sbarra di solito chiusa, ma a piedi aggirabile.
 
Si continua a camminare sull’argine superando alcuni incroci, dopo circa mezz’ora si arriva, sulla destra, alla stradina che porta alla foce del Mella (ore 0,30 – 7,40).
 
La deviazione allunga il percorso di quasi un kilometro, ma vale la pena. La stradina si trasforma in sentiero e poi in semplice traccia sino ad arrivare, anche intuitivamente alla Foce del Mella (ore 0,10 – 7,50).
 
Si ritorna per la stessa strada sino ad arrivare alla strada arginale (ore 0,10 – 8) che si era solo momentaneamente abbandonata.
 
Si riprende la strada arginale in direzione Ostiano; in vista delle prime case , dove la strada curva a sinistra, la si abbandona per prendere a destra una sterrata verso una cabina elettrica. Ci si dirige poi verso un canale che si supererà con un ponticello quasi a ridosso dell’Oglio.
 
Passato il ponte si gira a sinistra costeggiando il canale per qualche decina di metri, fino ad arrivare ad un sentiero a destra che costeggia un arginello, che si percorre fino ad incrociare una strada asfaltata (via Molini), che si percorre sino alla fine, alla convergenza con una rotonda, vicino al centro storico di Ostiano (CR) (ore 0,50 – 8,50).
 
Ostiano è servita dagli autobus di Trasporti Brescia Sud (tel.: 840.620001) www.bresciatrasporti.it e di Cremona Trasporti (Tel.: 0372.442011)
 
 
Punti di appoggio
 
Quinzano d’Oglio
Trattoria Fondaco – Via padovani, 6    Tel. 030 9924230
Agriturismo (con camere) Dosso Sant’Andrea Tel. 030.9924535
 
Monticelli d’Oglio
Ristorante La Rosa Rossa – Via Monticelli d’Oglio, 95   Tel.030 931280
 
Pontevico
Osteria Il Molino - Loc. Molino Rezzato    Tel. 030 9930748
Trattoria dell’Angelo (con camere) - Via Marconi, 7   Tel. 030 930376
Trattoria Chiesuola  (con camere)- Via francesca 43/45 fr. Chiesuola   Tel. 030 930131
 
Alfianello
Trattoria da Mario - Via Europa, 40 Alfianello Bs  Tel. 030 9936047
 
Seniga
La Pizzeria - Via Umberto I, 27  Tel. 030 5050790
Pizzeria La Polveriera  - Via Nuova, 4  fr. Regona   Tel. 030 9955500
 
Ostiano
Pizzeria La Vecchia Filanda - Via G. Matteotti, 62  Tel 0374 840196
Agriturismo Le Puleselle – Loc. le Puleselle, 2 Tel 0372 856052 Cell.33434553951
Trattoria Croce Bianca – Via Garibaldi, 103    Tel 0372 840212

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •
C.A.I. Sezione di Brescia Onlus - Via Villa Glori, 13 - 25126 BRESCIA - tel. 030321838 – Fax 0302416163 - P.Iva 01011000179 - Cookie policy