• • • SENTIERI • • • VIA VALERIANA • • • Quinta tappa – Sinistra orografica
 
 
 
VIA VALERIANA
Quinta tappa – Sinistra orografica (da Edolo al Passo del Tonale)
Grado di difficoltà: E (Escursionisti)
Numero sentiero: 691 (percorso normale) e 691/A (var. che evita Ponte di Legno)
Sigla sentiero: VV
 
Edolo (Stazione) m.670 – Incudine (contrada Al Vago) m. 930 – vicinanze Vezza d’Oglio m. 1.000 – vicinanze Stadolina m. 1.100 – Temù m. 1.200 – Ponte di Legno m. 1.260 - Passo del Tonale m. 1.883
 
 Sviluppo della tappa 29 chilometri
Tempo di percorrenza ore 9
 
Descrizione del percorso
 
Il punto di partenza, la stazione di Edolo m. 670, corrisponde a quello di arrivo, sia della quarta tappa della destra orografica, che da quella della sinistra.
Edolo è servita dai treni di trenord (tel.: 02.72494949) - www.trenord.it), dagli autobus di FNMAutoservizi (tel.: 0364.21208) www.fnmautoservizi.it, Gelmi (Tel: 0364.635583) www.gelmi.com, Perego (Tel: 0342.701200) www.busperego.com e SAB (Tel.: 800.139392) www.sab-autoservizi.it)
Per altre notizie sul Comune di Edolo clikkare qui: www.comune.edolo.bs.it
Si percorre il “viale della stazione” (via Derna) e si attraversa la statale per l’Aprica (via Porro); s’imbocca un vicolo (via Campostri) per poche decine di metri, girando poi a destra per piazza XX Settembre e poi per via Cesare Battisti.
La si percorre fino a che diventa via Oglio, che supera la statale per il Tonale, e s’immette su via F.lli Ramus che porta a Mu. Prima di arrivarci lambisce la Chiesa di Mu Bassa m. 750 (ore 0,20 – 0,20).
Alla confluenza di via F.lli Ramus con la strada per Mu, presso un tornante, si prende la seconda strada a sinistra.
La si percorre in salita per circa 700 metri sino ad arrivare all’incrocio con la strada asfaltata che proviene da Mu: qui, si gira a sinistra passando sotto il portico di una Cappella m. 820 (ore 0,20 – 0,40) per continuare su sterrata.
Chi volesse percorrere la Valeriana senza scendere a Edolo può raggiungere questa Cappella direttamente dal percorso della “quarta tappa in sinistra orografica”, andando diritto all’incrocio fra via Vidilini e via Casanolino (dove girando a sinistra, si scende a Edolo), in circa 10 minuti. Risparmiando circa 30 minuti rispetto alla partenza della stazione.
Ci si mantiene su questa strada, con bella vista sul versante opposto della valle  tralasciando alcuni sentieri/stradelli che portano a case private s’incontrano, superando alcune piccole vallette (al bivio tenere la sinistra) e sotto passando anche una condotta forzata (al bivio tenere la destra); sino a superare la Val Finale (confine fra i comuni di Edolo e Incudine). Dopo il ponte si gira a sinistra.
Dopo circa un chilometro, la sterrata confluisce sulla strada asfaltata che porta alla parte alta di Incudine, presso un tornante con caratteristica lapide, che si percorre tenendo la destra in leggera salita. Percorrendo via Villa, si arriva in breve alla Contrada Al Vago di Incudine m. 930 (ore 1,10 – 1,50).
 
Incudine è servita dagli autobus di SAB, che transitano solo sulla statale, (Tel.: 800.139392 www.sab-autoservizi.it)
Per altre notizie sul Comune di Incudine clikkare qui: www.comune.incudine.bs.it
Poco prima di arrivare alla strada statale, si abbandona via Villa per prendere a destra una strada in salita. Più avanti, questa sterrata confluisce con altre sterrate provenienti dalla sottostante statale e, con continui leggeri saliscendi, dopo circa due chilometri confluisce su strada asfaltata, proveniente da Davena (fraz. di Vezza d’Oglio). La si percorre tenendo la destra.
Si cammina sull’asfalto per alcune centinaia di metri, per prendere poi una strada acciottolata a destra. Al bivio si tiene la sinistra in leggera discesa.
In breve si arriva alla strada asfaltata della Val Paghera, nelle vicinanze di Vezza d’Oglio , il cui nucleo principale è dall’altra parte dell’Oglio, m. 1.000 (ore 1,20 – 3,10).
Vezza d’Oglio è servita dagli autobus di SAB (Tel.: 800.139392 www.sab-autoservizi.it.)
Per altre notizie sul Comune di Vezza d’Oglio clikkare qui: www.comune.vezza-d-oglio.bs.it
Girando a destra, si percorre la strada per la Val Paghera e alla prima curva a destra (presso una chiesetta) si abbandona l’asfalto per prendere una sterrata in discesa a sinistra, che poi entra nel bosco.
Si prosegue con saliscendi, anche marcati, si passa dalla località Valzerù e si arriva al ponte sull’Oglio nelle vicinanze di Stadolina (Fraz. di Vione), anche in questo caso dall’altra parte del fiume, m. 1.100 (ore 1,00 – 4,10).
 
Vione è servita dagli autobus di SAB (Tel.: 800.139392 www.sab-autoservizi.it)
Per altre notizie sul Comune di Vione clikkare qui: www.comune.vione.bs.it
Si gira a destra camminando sulla strada asfaltata lungo il fiume arrivando in breve alla località Vallaro (Valar).
Si prosegue diritti superando gli impianti sportivi per arrivare, dopo un tratto sul fondovalle ad una strada asfaltata che si percorre tenendo la destra. Si passa accanto al bacino e agli impianti di una Centrale Idroelettrica.
Più avanti si attraversa una zona artigianale e, giunti in località Cavaione di Temù m. 1.125 (ore 0,50 – 5,00) si attraversa il torrente che scende dalla Val d’Avio con il Ponte della Valle, per imboccare a destra la via Prevalè in salita.
Proseguendo diritti, invece, si raggiungerebbe in pochi minuti il centro del paese.
Temù è servita dagli autobus di SAB (Tel.: 800.139392 www.sab-autoservizi.it)
Per altre notizie sul Comune di Temù clikkare qui: www.comune.temu.bs.it
Al primo incrocio, si abbandona via Prevalè per prendere a sinistra in salita la via Predalunga che si percorre, tenendo la destra ad un bivio, sino ad arrivare ad una pietra miliare dell’Esercito, risalente alla Prima Guerra Mondiale, dove si gira a sinistra (indicazioni per la Baita del Bepi).
Si supera questa “baita”, un impianto di risalita e, giunti alla località Tros de Pedercì, al bivio si tiene la sinistra.
Al successivo incrocio si prosegue diritti, mentre, dopo avere attraversato una valletta su un ponticello di legno, al bivio si tiene la sinistra, come al successivo.
Il percorso si abbassa leggermente e costeggia la statale; arrivati ad una casa, si tiene la destra e si arriva ad una strada asfaltata, che si segue per breve tratto, tenendo la sinistra.
Dopo una cinquantina di metri, dove a destra parte una sterrata, si può decidere se passare da Ponte di Legno (percorso di seguito descritto), o se proseguire direttamente per il Passo del Tonale (variante, descritta più avanti).
Si continua sull’asfalto in discesa, si supera un torrente ed in breve si arriva al piazzale antistante alla stazione a valle degli impianti di risalita.
Si supera un torrente ed in breve si arriva al piazzale antistante alla stazione a valle degli impianti di risalita.
Da qui, sotto passando la statale e girando a destra, si arriva alla via Corno d’Aola, che si percorre girando a sinistra.
Si passa davanti all’autostazione, poi, girando a destra si percorre via IV Novembre sino alla piazzetta antistante alla Chiesa, da dove, girando a sinistra si arriva alla piazza XXVII Settembre di Ponte di Legno m. 1.260 (ore 1,30 – 6,30).
Ponte di Legno è servita dagli autobus di SAB (Tel.: 800.139392 www.sab-autoservizi.it)
Per altre notizie sul Comune di Ponte di Legno clikkare qui: www.comune.ponte-di-legno.bs.it
Per uscire da Ponte di Legno, ci si dirige verso la Chiesa imboccando via S. Pietro, si supera il sagrato e la Chiesa, e si arriva in piazza Paolo VI, dove si tiene la destra per percorrere via Nino Bixio.
La si percorre per l’intera lunghezza fino ad arrivare al Palazzetto dello Sport, dove, andando diritti si percorre via degli Alpini. Si percorre anche questa via in tutta la sua lunghezza sino ad arrivare ad una piccola santella, quasi nascosta da uno dei tanti residence.
Qui giunti, si abbandona la strada asfaltata per prendere, andando diritti, la sterrata che entra nel bosco in salita.
Anche se non sembrerebbe, questa è la vecchia “nazionale” per il confine di stato del Passo del Tonale.
Poco dopo, si sottopassa la statale (quella attuale) e si continua nel bosco in salita per strada sterrata. Più avanti, ad un tornante sinistrorso, si lascia la sterrata per continuare su sentiero che prosegue diritto.
Si superano alcune vallette, in genere con poca acqua, e si confluisce su una sterrata (che proviene da Sozzine), che si percorre tenendo la sinistra, e dove ci si congiunge alla variante della Via Valeriana che evita Ponte di legno.
 Più avanti si attraversa una pista da sci e si rientra nel bosco.
Al successivo bivio, si prosegue diritti tenendo la sinistra, mentre a quello dopo, si tiene la destra e poco oltre si ritorna sulla pista da sci che, al momento non si attraversa e si prosegue tenendo la destra.
Dopo qualche decina di metri, poco prima di un gruppo di case, all’altezza di un palo con frecce, si attraversa la pista , leggermente in diagonale, per prendere lo stesso sentiero.
Dopo poco, si attraversa un’altra pista (vicino ad una stazione degli impianti di risalita) e, anche in questo caso si prosegue diritti sullo stesso sentiero.
Dopo essere passati fra una casa isolata ed un pilone degli impianti, si confluisce su una sterrata che si percorre girando a destra. Si prosegue diritti, sia al primo incrocio (con santella), che al successivo, tenendo la sinistra.
Si attraversa un “canale artificiale" e poi si prosegue diritti, tenendo la destra al successivo bivio; poi si supera un ruscello (parzialmente coperto) girando poi a sinistra in direzione della vecchia casa cantoniera che poi si supera sul retro.
Arrivati alla statale, la si evita girando a destra ma percorrendo un campo che, in alta stagione, funge da parcheggio.
Dopo qualche centinaio di metri, la statale sottopassa una pista da sci girando a destra. Anche in questo caso si evita di camminare sulla statale, attraversandola (poco prima del sottopasso), per imboccare una sterrata di fronte.
La sterrata confluisce sulla Statale poco prima del Passo e, anche in questo caso si può evitare di camminare sulla strada, percorrendo, prima di arrivare ai marciapiedi, i parcheggi a lato della strada.
Di fronte al Sacrario del Passo del Tonale m. 1.887 (ore 3,00 – 9,30) termina il tratto bresciano della Valeriana.
Variante che evita Ponte di Legno

Si lascia l'asfalto per prendere la sterrata sulla destra che, poco dopo, supera un torrente, sottopassa le seggiovie, poco sopra le stazioni a valle, percorre una piccola galleria, posta sotto la pista, ora abbandonata, di un trampolino.

Arrivati ad un bivio si tiene la destra e, poco più aventi si confluisce su un'altra sterrata, che si percorre girando a destra, sottopassando una cabinovia.

Si attraversa un'area parzialmente attrezzata rimanendo vicino al fiume, sino ad un ponte, che si percorre girando a sinistra.

Passato il ponte, si gira a destra su sterrata, si incontra un ristorante, e si procede sino ad arrivare ad una sterrata  (poco prima di un ponte di legno che non si utilizza) Si attraversa la sterrata per utilizzare una pista da sci, prima il leggera pendenza, poi decisamente più forte.


Si seguono in sequenza: un tornante destrorso, uno sinistrorso (entrando nel bosco), poi uno destrorso, poi uno sinistrorso, ed infine uno destrorso, dove ci congiungiamo al percorso che viene da Ponte di Legno; rispetto a quest'ultimo si risparmiano circa un chilometro e un quarto d'ora di tempo.
 
Punti di appoggio
 
Edolo
Negozi di Alimentari, ristoranti e bar
Hotel Adamello – via Marconi 18 – (Tel.: 0364.71131)
Hotel Angelo – via Gelpi 8 – (Tel.: 0364.71212)
Moublè Eurotel – via Marconi 46/C – (Tel.: 0364.770489)
Hotel Vedet – via Cesare Battisti 6/8 – (Tel.: 0364.71464)
 
 
Incudine
Negozi di Alimentari, ristoranti e bar
 
Vezza d’Oglio
Negozi di Alimentari, ristoranti e bar
Hotel Al Ponte – via Garibaldi 22 (Tel.: 0364.76240)
Hotel La Posta Noa – via Nazionale 86 (Tel.: 0364.737014)
 
Vione
Negozi di Alimentari, ristoranti e bar
Hotel Belvedere – via Italo Tognali 4 (Tel.: 0364.906029)
Hotel Vione – via Nazionale 1 (Tel.: 0364.906068)
 
Temù
Negozi di Alimentari, ristoranti e bar
Vari Alberghi
 
Villa Dalegno
Negozi di Alimentari, ristoranti e bar
Vari Alberghi
 
Ponte di Legno
Negozi di Alimentari, ristoranti e bar
Vari Alberghi
 
Passo del Tonale
Negozi di Alimentari, ristoranti e bar
Vari Alberghi


• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •
C.A.I. Sezione di Brescia Onlus - Via Villa Glori, 13 - 25126 BRESCIA - tel. 030321838 – Fax 0302416163 - P.Iva 01011000179 - Cookie policy